Blog

Published on settembre 15th, 2013 | by virginio

0

Creare un blog da zero, intervista ad Angelo Domaneschi chef crudista vegano

Il blog come strumento per creare una relazione con i propri fans, essere percepiti come esperti del settore, crearsi opportunità per business offline partendo dall’online, sveliamo con una breve intervista alcuni dei segreti dietro al successo di sapore crudo www.saporecrudo.it di Angelo Domaneschi.

VD: Quanto ritieni importante Internet come strumento per farsi conoscere sviluppando un marchio legato alla propria persona come hai fatto tu che legato il blog e il brand Sapore Crudo a te stesso?

AD: Importantissimo perché se non hai questa finestra che ti dà la possibilità di aprirti a questo mondo sei tagliato fuori da molte opportunità. E’ molto importante.

 VD: In cosa è stato importante per te Internet?

AD: È stato importante perché mi ha aiutato a crescere, a farmi conoscere come esperto nel settore e prendere consapevolezza dei passi da compiere per sviluppare un business online e delle potenzialità che questo strumento mette al tuo servizio.

VD:  Che rapporto hai con le persone che ti seguono? Ti scrivono in tanti dopo avere visitato il sito?

AD:  Mi scrivono tantissimo e ci sono stati dei momenti  in cui sono rimasto finanche all’una e mezza di notte a rispondere alle email perché ritenevo doveroso dare una opinione anche semplice e veloce; certo non mi aspettavo di avere un riscontro così grande.

Scrivono in molti confidandomi le loro problematiche e mi sento in empatia con loro anche se tante volte non so con chi ho a che fare, questo perché ho affrontato io stesso gli stessi problemi del mio pubblico; avevo capito che questo mezzo mi avrebbe dato la possibilità di aiutarli, dare un supporto, una parola per far star bene chi mi segue.

VD:  Da quando sapore crudo e online hai ricevuto proposte di collaborazione hai potuto sviluppare delle partnership?

AD:  Ho ricevuto alcune proposte che sto portando avanti, alcune altre non sono andate in porto (probabilmente perché non parlavamo lo stesso linguaggio oppure non ci trovavamo in sintonia), però ne sono arrivate parecchie.

VD:  Come mai negli ultimi anni si parla tanto nella cucina vegana? Perché hai deciso di usare internet per diffondere il tuo messaggio?

AD:  Devo dire che quando abbiamo iniziato (dico abbiamo perché lo abbiamo fatto insieme) è nato tutto da uno spunto di Serena Sirini (che stava organizzando la prima edizione di un evento multirelatore online http://www.simposiodellaconsapevolezza.com) e abbiamo cominciato sia con il blog Sapore Crudo, sia con un webinar.

Io l’ho fatto con una buona dose di inconsapevolezza pur avendo una base; avevo studiato qualcosa su come promuovermi su degli altri siti, anche se, quando preso questa decisione non avevo la conoscenza e la consapevolezza che ho acquisito oggi, però questa esperienza mi ha fatto crescere sia professionalmente che come persona.

VD:  Puoi dirci quanti contatti si sono iscritti alla mailing list trovandoti da Google e che strategie hai utilizzato (senza svelare troppi segreti)?

AD:  Sapore crudo (al momento dell’intervista) non ha fatto due anni raggiungendo i 2000 iscritti (effettivi visto che c’è anche chi si cancella), non ho fatto investimenti in pubblicità, ho scritto un ebook e ho aggiornato il blog, anche se non con molta frequenza avendo avuto molto da fare; se avessi avuto la costanza di scrivere almeno una volta la settimana avrei avuto molti più contatti…

Se non altro ho scritto col cuore quello che sentivo, cercando di non mediare con la testa o di cancellare cose scomode, così facendo mi sono reso conto che quello che scrivo non lo scrivo per me ma lo scrivo per gli altri e penso che sia la cosa migliore da fare.

NOTA VD: Difatti si parla molto di scrivere per i motori di ricerca e di scrivere sul blog per raggiungere i primi posti su Google, ma la verità é che se non si scrivono dei contenuti utili e interessanti per gli utenti tutto il lavoro di ottimizzazione è inutile, le visite durano poco e il fallimento del blog è dietro l’angolo.   

VD:  Considerando la tua conoscenza di come funziona un computer che era a un livello base, quanto ritieni sia facile (o difficile) aggiornare un blog per una persona che comincia da zero e che vuole usare internet per posizionarsi come esperto in una nicchia di mercato?

AD: Tenendo presente che se sei riuscito a insegnarlo a me puoi insegnarlo a chiunque perché se c’è qualcuno veramente imbranato quello sono io 🙂 per me è stato piuttosto difficile non per le difficoltà in se quanto per le mie resistenze mentali che mi frenavano e non mi permettevano di fare quelle quattro cose che servono e che sono invece molto semplici… dunque si trattava solo di superare i miei meccanismi mentali.

VD:  Che obiettivi hai raggiunto grazie al blog e che cosa offri di diverso ai tuoi fan rispetto a chi fa un lavoro simile al tuo?

AD: Grazie al blog oggi Angelo Domaneschi e Sapore Crudo sono molto conosciuti soprattutto nella nicchia dello star bene, perché è vero che se da un lato si parla molto il crudismo vegano, dall’altro tanti sono improvvisati.

Io ho iniziato a cucinare che non avevo ancora 14 anni e dall’età di vent’anni faccio formazione, ma ho studiato anche altri aspetti che mi differenziano, quello spirituale e quello fisico con la medicina ayurvedica. Negli ultimi 5 anni mi sono concentrato sull’alimentazione arrivando alla cucina crudista vegana, e posso dire di essere l’unico professionista che parla di crudismo abbinandolo ad aspetti spirituali(senza nulla togliere agli altri perché ognuno è importante a suo modo).

VD:   Cosa ti senti di dire a chi vuole aprire un proprio blog e che consigli vuoi dargli?

AD: Mi sento di rispondere in questo modo: se tornassi indietro sicuramente non perderei tempo, non permettere alle mie resistenze mentali di bloccarmi visto che spesso ce la paura di esporsi, e farei molto di più di quello che ho fatto grazie a questo blog.

A un anno e mezzo dalla sua apertura, oltre che aver iniziato a tenere tanti corsi dal vivo, ho conosciuto tantissime persone che sono venuti a frequentarli, sto conoscendo molte persone che mi contattano anche in ambiti professionali, per esempio dottori e professionisti del settore, tutto questo mi ha anche portato a scrivere un libro, (tra l’altro non son passati 3 mesi e siamo già in ristampa)

Insomma è una grandissima soddisfazione quindi se senti che è la cosa giusta da fare falla, se pensi di avere delle resistenze affidati a internet perché è molto, molto difficile farsi conoscere in altri modi.

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑